Progetto cuccioli

Nell’ambito di una cinofilia che diffonde un approccio di tipo cognitivo-relazionale mettendo al centro il rapporto uomo-cane, non poteva mancare un’attenzione particolare al cucciolo e al suo sviluppo comportamentale.

Il nostro obiettivo è pensare al cucciolo non solo da quando entra a far parte della famiglia, bensì porre le basi per una corretta, oltre che etica, gestione della cucciolata.

Ormai solide ricerche scientifiche hanno accertato che nel periodo prenatale per ambiente si intende il contesto in cui una madre porta avanti la gravidanza e i contatti tra il cucciolo e l’ambiente esterno avvengono attraverso la madre che è da considerarsi essa stessa ambiente. Gli ormoni materni sono in grado di influire sullo sviluppo di organi e apparati fetali, cervello compreso. Quindi l’ambiente esperito dalla madre durante la gravidanza determinerà in essa la produzione di sostanze che influiranno sullo sviluppo dei suoi cuccioli. È intuitivo come un ambiente sereno e appagante beneficerà prima sulla madre e di conseguenza anche sui cuccioli ancor prima che nascano ma i cui benefici si manifesteranno a lungo termine quando i cuccioli saranno adulti.

Il nostro intervento si sviluppa quindi a partire dalla gestazione per proseguire nelle varie fasi di crescita del cucciolo con una grande attenzione per la cura degli ambienti in cui i cuccioli cresceranno. Fornire luoghi in cui siano garantite condizioni ottimali per l’esercizio fisico, l’esplorazione, l’attività cognitiva, l’interazione sociale e il gioco permetteranno di sviluppare interesse, motivazione, curiosità e appagamento. La presenza costante e volontaria della mamma aiuterà i cuccioli a interfacciarsi con l’ambiente e con gli altri cuccioli garantendo supporto e incoraggiamento, e svilupperà in loro stabilità emotiva.

Crediamo che condividere le varie tappe di questo meraviglioso viaggio, possa dare una grande opportunità anche a chi fosse interessato ad una adozione davvero consapevole e trasparente. Divulgare l’attenzione e la cura necessarie perché una cucciolata cresca in modo armonioso, crediamo sia di grande interesse per i futuri adottanti che si sentiranno coinvolti nel percorso di sviluppo fin da subito.

Cucciolata di Rhodesian Ridgeback
Privato: Dott.ssa Giulia Bonardi – Medico Veterinario
Data presunta del parto: 2 novembre 2019

Lea

Lea vive fin da cucciola, con Giulia e la sua famiglia, in Franciacorta, condividendo con loro e tutte le abitudini e gli spazi e stile di vita.
Attualmente è presente anche un gatto.

È alla sua seconda gravidanza. Già durante la prima esperienza ha dato prova di essere una buona madre: dolce, premurosa ed attenta. I cuccioli sono stati tutti inseriti nelle nuove famiglie con facilità.
Il suo profilo rispecchia le caratteristiche tipiche della razza, che esaltano il rapporto di fiducia e di protezione della famiglia, oltre che facilità di apprendimento e coinvolgimento in attività anche di tipo sportivo.
Lea ha una vita ricca di esperienze e di attività ricreative.

Bayete

Bayete vive in provincia di Pavia, anche’esso componente della famiglia con la quale convive strettamente.
È stato scelto sia per genealogia che per carattere. Presenta un ottima socialità inter/intraspecifica: è un cane solido ed equilibrato.

La data presunta del parto è stata calcolata per il 2 novembre 2019.

L’accoppiamento

Tra il 3 e 5 settembre l’accoppiamento è avvenuto con successo in modo naturale.
Questo aspetto è a volte sottovalutato da chi desidera una cucciolata, mentre non è trascurabile nelle valutazioni caratteriali ed anatomiche dei genitori.
L’incontro è avvenuto a casa di Bayete, in un grande spazio esterno.
Bayete ha dimostrato da subito forte interesse, mentre Lea ha avuto giustamente bisogno di più tempo per ambientarsi.
Di grande aiuto è stata come sempre la comunicazione olfattiva e paraolfattiva. La possibilità di annusare attentamente le marcature di Lea, ha rallentato la focosità di Bayete consentendo a Lea di avere il giusto tempo per approcciarsi e scegliere senza pressioni di accettare il corteggiamento.

Il 27 settembre, con l’ecografia, è arrivata la buona notizia.
Cuccioli in arrivo!

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X