Cani e bambini: un’amicizia a 360 gradi

Si sa, da sempre cani e bambini sono attratti l’uno dall’altro.

La relazione tra i due può essere molto forte ed arricchire la vita di entrambi, ma va indirizzata per poterne godere appieno.

Quante volte sentiamo dire: “ i cani fanno bene ai bambini, prendiamo un cane?”

Ma si pensa mai se davvero quella è la scelta giusta? Quante volte poi lo stesso cane viene lasciato isolato in un giardino perché l’impegno che richiede è troppo al di fuori delle aspettative della famiglia?

Ai bambini va insegnato il rispetto per la diversità animale, va insegnato loro qual è l’approccio corretto con il cane, vanno aiutati a comprendere come comunica e quali sono i suoi bisogni.

Se si permette al bambino di comprendere tutto questo, viene responsabilizzato e capirà che il cane non è un gioco che quando si è stanchi lo si può lasciare da parte, ma un fedele compagno di vita ed un amico e la relazione tra bambino e cane porterà grandi benefici ad entrambi.

Quando si decide di prendere un cane per i bambini, tutta la famiglia dovrebbe essere d’accordo su tale decisione, chiedere consigli su quale cane è adatto al proprio stile di vita ed organizzarsi in modo che ad ogni membro della famiglia sia assegnato un compito (uno per le uscite, uno per il gioco, uno per i pasti, ecc.) in modo che non si carichi di troppe cose una sola persona.

La relazione tra cane e bambino va sempre supervisionata da un adulto.

I cani tendono a seguire molto i bambini perché hanno una comunicazione più semplice degli adulti, utilizzano la comunicazione paraverbale molto più degli adulti, che tendono invece ad usare molto le parole e, soprattutto, sono più coerenti.

Alcuni movimenti troppo rapidi o le urla dei bambini, soprattutto quando molto piccoli, possono però preoccupare molto l’animale; ecco perché dobbiamo essere sempre noi a mediare la relazione tra i due, anche evitando che il bambino lanci oggetti addosso al cane, gli tiri il pelo, le orecchie o la coda, gli salti addosso od urli vicino a lui.

Allo stesso modo, controlleremo che il cane non sia troppo irruento con il bambino nei momenti di eccitazione, soprattutto durante il gioco.

Quando i bambini inizieranno ad essere più grandi, potranno essere coinvolti in un percorso educativo con il cane oppure in una disciplina sportiva, per rinforzare ancor di più il loro legame.

In sintesi, se cane e bambino vengono aiutati a relazionarsi nel modo corretto, a capirsi e a collaborare, entrambi ne gioveranno e si instaurerà una relazione duratura ed arricchente.

Nel Centro Cinofilo Tambra organizziamo per il mese di Luglio GREST per bambini delle elementari, improntati sulla conoscenza ed il corretto rapporto con gli animali ospitati nella nostra struttura, a due passi dal centro di Brescia.

X